Luca Di Tolla: l'orgoglio etero e la spettacolarizzazione gay


Succede che fai il GF e improvvisamente escono delle foto con Valerio Pino in atteggiamenti intimi.

E tu non ci stai proprio a essere visto come gay.




"Parlerei di un maldestro tentativo di costruire una storia che ritenevano potesse avere un forte ritorno mediatico in termini di ascolto ma che si è sgretolata come un castello di sabbia essendo, inequivocabilmente, priva di fondamento. Ho trovato deplorevole quanto accaduto anche perché abbiamo assistito ad un tentativo di spettacolarizzazione dell’omosessualità e, di contro, al dover rivendicare la mia eterosessualità. In ogni caso non credo che il finto scoop abbia inciso sulla mia permanenza in casa."

Tranquillo Luca a noi, sinceramente, non ce ne frega un'emerita... se sei gay o meno.


Anche perché secondo me uno slippino così rosa ma così rosa solo un etero potrebbe metterlo!!!



Ps. un'ultima considerazione: ma davvero nel 2013 bisogna ancora rivendicare l'eterosessualità, negare l'omosessualità, fare coming out... ragazzi come dicono le regine del pop: godetevi la vita qualsiasi cosa voi siate!