Bruno Clavet, il modello che imbarazza Marine Le Pen

Bruno Clavet


L’ex modello candidato per il Fronte Nazionale divide Parigi!

In posa per Armani, sul palco per X-Factor... Bruno Clavet è il nuovo astro di Marine Le Pen!

Bruno Clavet Armani


Dal Corriere:
In Italia siamo abituati da decenni a vedere deputate molto sexy che prima di scegliere la carriera politica avevano un trascorso nel mondo dello spettacolo e persino dell’hard (la pioniera fu Cicciolina, eletta parlamentare nel 1987). Diverso è il discorso per gli uomini, che più difficilmente scelgono la carriera politica dopo aver avuto successo nel mondo dello spettacolo. Proprio per questo ha fatto molto scalpore in Francia la candidatura politica di Bruno Clavet, ventiquattrenne ex modello e candidato di X-Factor. A stupire i cugini d’Oltralpe è il fatto che Clavet, di cui sono noti celebri scatti sexy e seminudi che promuovono capi intimi di Armani, sia stato scelto dal Fronte Nazionale di Marine Le Pen, partito xenofobo che promuove «i valori della famiglia e della patria”».

Bruno Clavet Armani

CONTRADDIZIONI - Agli intervistatori che gli facevano notare le contraddizioni, Clavet, capolista nel terzo arrondissement per le elezioni amministrative di Parigi che si terranno nella prossima primavera, ha risposto di non capire i motivi della polemica: «Non credo che il mio passato possa essere un peso», ha spiegato il candidato a Le Parisien. «Quelle foto sexy sono state scattate anni fa quando ancora non facevo politica. Credo che l’elettorato del Fronte Nazionale sia abbastanza intelligente da capire le mie ragioni. In caso contrario mi scuserò». Clavet ha anche spiegato di essere un ex elettore dell’Ump, ma di aver cambiato idea dopo le delusioni ricevute dalla politica di Sarkozy: «La personalità di Marine Le Pen e le idee del Fronte Nazionale mi hanno sedotto completamente», ha spiegato l’ex modello. 
DUE PESI E DUE MISURE - Proprio contro Marine Le Pen sono rivolte le critiche di numerosi giornalisti transalpini che hanno fatto notare come la leader usi troppo spesso due pesi e due misure. Nel 2011, infatti, la segretaria del Fronte Nazionale si dichiarò «inorridita» quando furono pubblicate alcune foto dell’ex ambasciatore in Tunisia Boris Boillon, in cui il diplomatico appariva in costume da bagno e supersexy. Allora aveva chiesto le dimissione dell’ambasciatore, mentre adesso - come conferma lo stesso Clavet - sostiene pienamente la candidatura dell’ex modello: «La situazione è completamente diversa - taglia corto Nicolas Bay, direttore della campagna elettorale del Fronte Nazionale a Parigi - Boris Boillon aveva pubblicato la foto incriminata quando era già ambasciatore. Il nostro candidato ha cambiato stile di vita».