Matteo Renzi: il confuso!


Matteo Renzi è un politco.
Potrei chiudere così il post e invece mi lancio in una mia piccola, breve e indolore analisi.

Sperando di ricevere insulti da tutti voi, almeno reagite ca**o!



Dicevo in apertura che Renzi è un politico.
Cosa intendevo? Beh intendo dire che gli piace la visibilità, il consenso e anche il dissenso purché se ne parli.
E così capita che metta bocca su tutto. Che dica tutto e il contrario di tutto alla ricerca di un voto.

Le sue ricette per l'economia sono da panico, alcune sue esternazioni sul mondo del lavoro ricordano più la Thatcher che un modello di, non dico sinistra, ma almeno centro sinistra.

Il culmine si tocca quando parla di diritti.

Da buon boyscout è contro i matrimoni omosessuali. No forse no, un giorno ha detto che si poteva fare. Ma poi lo rismentisce. Sì vi potete "unire civilmente" ma sposare e avere figli no.
E poi ieri dice questo:

"Nel mio gruppo di lavoro c'è una coppia, Letizia e Teresa, che da poche settimane ha un figlio che si chiama Ernesto. Da segretario del PD lavorerò perché Ernesto abbia gli stessi diritti dei miei figli e, dopo tanti anni di discussioni andate a vuoto, faremo una legge sui diritti civili." 

Beh?!
Deciditi Matteo perché siamo stufi di tutti i discorsi a vuoto.
Hai mai pensato di chiamare i Ricchi e Poveri per la tua convention...
Che confusione quando parla il rottamatore!

Ps. per precisare io non ti voto e mai ti voterò perché non rappresenti le mie idee in nessun capo, civile, economico e politico!