Jimi Paradise intervista Luca Vismara

Luca Vismara

La prima intervista dell'anno non poteva essere ad un personaggio qualunque: ecco a voi Luca Vismara!

Luca Vismara alias LUCAS è un personaggio noto nella movida milanese, ora lancia la sua sfida dalla Svezia, la patria della musica dance! La sua missione è sfondare da solo, con la forza della rete... Noi l'abbiamo intervistato!


In questo momento nel mondo musicale l’unico modo per sfondare sembra essere partecipare a uno dei molti talent show. In passato hai mai pensato di giocare questa carta o hai preferito fin da subito puntare su una via apparentemente più complicata come quella dell’autoproduzione? 
La strada più facile oggi è sicuramente quella dei talent, ma è un meccanismo ormai troppo inflazionato, saturo. Non sono assolutamente contro ai talent, anzi, penso abbiano svolto un ruolo fondamentale per salvare la musica in questo momento storico. È un peccato però che un artista debba solo contare su programmi come X FACTOR, AMICI o THE VOICE per poter emergere. Ho pensato di fare X FACTOR qualche anno fa, ma mi sono poi tirato indietro all'ultimo perché non mi sentivo pronto, avevo solo 17 anni. La mia scelta di nascere artisticamente con un'autoproduzione nasce dal fatto che non volevo più aspettare che qualcuno mi notasse. Sentivo il bisogno di pubblicare qualcosa di mio e così è stato. Dopo aver messo da parte un bel po' di soldi mi sono lanciato in questa sfida ed è nato il mio singolo "In My Arms". Puoi togliere pure "apparentemente" dalla tua domanda perché è sicuramente più complicato. È un grande rischio, sono partito da zero senza manager o etichette discografiche e fare promozione da soli non è per niente facile, ma per fortuna qualcuno sembra avermi notato.

Luca Vismara
Sei  presente su tutti i principali social, che rapporto hai con Facebook, Twitter e Instagram?  
Devo dire di essere un Social Networks dipendente. Mi diverte molto rimanere in contatto con tutte le persone che conosco e che sono incuriosite dal mio progetto discografico oltre a ciò che faccio nella vita di tutti giorni. Mi piace postare quasi tutto della mia vita perché mi piace poi rivedere nel corso del tempo come sono cambiato io dentro e fuori. Sono molto seguito soprattutto su Instagram e mi fa molto piacere perché penso sia il Social Network più importante del momento. E talvolta mi diverto anche a scattare foto più provocanti e, ammetto, anche abbastanza narcisistiche, ma lo faccio sempre come fosse un gioco senza prendermi mai sul serio.

Non pensi che quello che i social danno, come l’avere un rapporto più diretto con i fan possa avere come rovescio della medaglia quello di perdere una parte della propria privacy 
Assolutamente sì, ma sai, quando uno sceglie di intraprendere una strada come artista, diventi un personaggio pubblico e devi accettare che ci sia un'invasione della tua privacy. È anche vero che se uno non vuole far sapere i fatti suoi non si fa un profilo Facebook, Twitter o Instagram. L'importante è il rispetto che deve esserci da parte di chi segue e da chi viene seguito. Sono stato più volte criticato, anche in modo ingiusto secondo me, però basta prendere tutto con un sorriso e accettare ciò che viene detto. Non si può piacere a tutti. Basta che ci sia rispetto.

Luca Vismara selfie
Cosa ne pensi della moda dei selfie allo specchio? Mi viene in mente di farti questa domanda perché, giusto pochi giorni fa, un altro beniamino della Disney è apparso nudo in delle foto che dovevano essere private.  
La moda degli scatti cosiddetti "Selfie" rispecchia pienamente il periodo in cui viviamo, questo periodo di narcisismo più totale, come dicevo prima, il che non è neanche così tanto un male perché essere in pace con il proprio corpo è il primo passo per potersi aprire agli altri. Ovvio, quando è troppo è troppo e riguardo agli scatti che dici tu... Si sa che la Disney è perversa per definizione! Ormai ci si può aspettare di tutto!

Quali sono le tue ispirazioni musicali? Con chi ti piacerebbe collaborare?
Se mi permetti di sognare un po'... Ti dico che ora mi sono trasferito a vivere e a studiare in Svezia sperando proprio di conoscere qualche produttore con cui collaborare. Tutte le hit provengono da questo splendido e freddo paese. Pensa al boom di quest'anno di Ola, Lykke Li, le Icona Pop, Avicii. Sono tutti svedesi e sono tutti artisti ai quali mi ispiro. Anche se a esser sincero la mia cantante svedese preferita è Agnes, colei che ci fece ballare con "Release Me" qualche anno fa. Mi ispiro alla sua musica e una featuring con lei sarebbe il mio sogno perché incarna l'idea che ho io del Pop/Dance: una musica senza troppi orpelli, immediata, ballabile, senza essere troppo provocatoria anche nell'immagine. La semplicità spesso premia.  

Luca Vismara
La moda è un’altra tua passione. Ci dai alcune pillole per apparire sempre al meglio?
Mi piace seguire la moda anche se non sono fashion-victim. Mi piace essere riconoscibile, non passare inosservato, senza mai finire per essere ridicolo. Quello che consiglio a tutti è di trovare il proprio stile, di avere una propria personalità e di esprimere sé stessi anche con l'abbigliamento. E soprattutto, osate, ma nelle giuste occasioni! 

Quali sono i tuoi progetti per il 2014? Sei soddisfatto dell’anno appena passato? 
Quest'anno è stato davvero magico. Sono stato in studio da maggio fino a dicembre per creare un prodotto di qualità che potesse essere vendibile e apprezzato soprattutto all'estero. Per il momento sta andando tutto molto bene, so che in molte discoteche d'Italia il mio pezzo viene ballato. La prima in assoluto che mi ha permesso di esibirmi è stata la serata "Vogue Ambition" di Milano, attualmente all'Amnesia. In Europa sta girando, è in streaming in radio in Inghilterra, Svezia, Libano e Olanda e mi fa molto piacere. Ora sono al lavoro su un mio album che uscirà quasi sicuramente nel 2014. "In My Arms" è il singolo di debutto e ora sono in piena fase promozionale. È l'inizio di una sfida. Voglio prendermi però tempo per capire bene la mia strada e per scrivere canzoni di qualità, soprattutto per il dance floor. Non sarà facile, ma mi sento finalmente pronto! Per ora rimango qua in Svezia per promuovere "In My Arms", tornerò in Italia a giugno e vedremo cosa accadrà! Sono finalmente pronto a tutto!

Luca Vismara